Diventa socio CAI !!!


Clicca sulla tessera
per scoprire le modalità

Dove siamo

Sez. CAI Ligure-Genova
Galleria Mazzini, 7/3
16121 Genova
+39 010 592122
+39 010 592122

segreteria@cailiguregenova.it

Orari di apertura della Segreteria:
da MAR a VEN dalle 17 alle 19 
il GIO anche dalle 21 alle 22.30

Sito realizzato da



Designed by:
SiteGround web hosting Joomla Templates

Messaggio
  • Utilizzo dei cookie

    Questo sito utilizza i cookies per gestire l'autenticazione, la navigazione e altre funzioni. Utilizzando il nostro sito accetti l'installazione dei cookies, sul tuo dispositivo.

    Maggiori info

    Guarda l'e-Privacy Directive Documents

Gruppo Seniores | Anno 2017 PDF Stampa E-mail

Apri il programma gite 2017

 

Giovedì 14 dicembre 2017

Crociera di Pino- Santuario del Garbo- Sampierdarena

Lunghezza percorso:9,5 km

Dislivello: saliscendi

ore di cammino totali: 4,5 circa

Appuntamento: Stazione ferrovia Genova-Casella ore 8:40 (sopra Piazza Manin).

Avvicinamento: Treno da Genova a Crociera di Pino: partenza ore 9.01, arrivo ore 9:30 circa.

Percorso a piedi: Da Crociera di Pino si prende un sentiero segnato da una croce obliqua rossa e lo si segue fino alla Osteria delle Baracche. Da qui un breve tratto in salita segnato con tre punti rossi porta ad un sentiero segnato con un cerchio rosso. Lo si segue attraversando il Santuario del Garbo ed il Forte Crocetta e si giunge a Sampierdarena in Via Cantore ove ha termine la gita.

Pranzo: al sacco

Coordinatori : 1mo Angelo Terenzoni , 2do Marcello Faita

Giovedì 7 dicembre 2017

Deiva- Bonassola

Tempo totale: ore 4,30

Dislivello: 450 mt circa

Appuntamento: ore 8,00 presso il parcheggio antistante COOP di Corso Europa

Percorso di avvicinamento: A10 entrata a Nervi ed Uscita a Deiva Marina con parcheggio auto presso la stazione FFSS

Spesa a/r per auto: 38€

Percorso a piedi: Dalla stazione ferroviaria di Deiva Marina lungo la sponda destra del torrente, sino ad una passerella sullo stesso, aldilà del quale inizia il sentiero che, in salita, conduce alle Case Serra. Da lì, su strada sterrata con vista mare, si perviene a Costa di Framura, scendendo alle frazioni di Setta e Ravecca e all’altezza circa della stazione ferroviaria. Si imbocca poi un sentiero di lungomare, per raggiungere il Salto della Lepre (punto panoramico) ed infine Bonassola.

Possibilità di proseguire per Levanto (ore 0,45) usufruendo della ex tracciato ferroviario.

Colazione: al sacco

Ritorno: treno da Bonassola (o Levanto) fino a Deiva Marina e successivo percorso in auto

Coordinatori Logistici : 1mo Giorgio Aquila – 2ndo Fiammetta Bonavera

 

Giovedì 30 novembre 2017

Anello Zuccarello-Erli-Castelvecchio di Rocca Barbena-Zuccarello

Dislivello in salita: 300 m circa

Ore di cammino totali: 4 circa

Appuntamento: Posteggio antistante ACI viale Brigate Partigiane ore 7:30.

Avvicinamento: A10 con uscita ad Albenga poi direzione Garessio; Zuccarello è a 7 km. Si lasciano le auto nel posteggio esterno al paese.

Spesa per auto a/r: 64 € km 109, circa 2 ore

Percorso a piedi: Dal posteggio si imbocca la strada asfaltata a sinistra (segnavia due linee orizzontali rosse) si segue la strada, che diventa sterrata, costeggiando il torrente Neva. Si continua su sentiero con saliscendi. Si attraversa un ponte e dopo essere ancora scesi si risale alla frazione Bassi in vista di Erli. Usciti da Bassi (senza segnavia) si svolta a destra su asfalto ed al primo tornante si gira a destra su stradina che porta alla statale per Garessio. La si segue verso destra per alcune centinaia di metri fino al bivio per Castelvecchio che si imbocca (segnavia T rossa). Dopo pochi metri si trova a sinistra il sentiero che tagliando i tornanti della strada arriva a Castelvecchio di Rocca Barbena. Si segue il segnavia anche dentro al paese considerato uno dei più bei borghi d'Italia. Si esce su strada sterrata tra gli ulivi. Si prosegue decidendo se visitare o meno i ruderi del castello di Zuccarello. In caso positivo si lascia la T rossa e si sale verso i ruderi. Da qui si scende lungo le antiche mura e si torna a Zuccarello e alle auto.

Pranzo: al sacco.

Coordinatori : 1mo Angelo Terenzoni , 2do Marcello Faita

 

Giovedì 23 novembre 2017

Camogli-San Rocco-Pietre Strette-Olmi-Nozarego-Santa Margherita

Dislivello in salita: 500 m circa;

ore di cammino totali: 5 circa

Appuntamento: Biglietteria Stazione Brignole ore 8:30

Avvicinamento: treno ore 8:48 da Brignole per Camogli con arrivo alle 9:33.

Costo biglietto a/r circa 6 €

Percorso a piedi: da Camogli si sale a San Rocco e poi si prende un sentiero con segnavia un cerchio rosso sino alle Pietre Strette poi si prosegue seguendo un quadrato rosso fino agli Olmi e poi una croce rossa sino a Santa Margherita.

Pranzo: al sacco

Ritorno: treno da Santa Margherita ore 16:17 con arrivo a Brignole alle 17:03

Coordinatori : 1mo Angelo Terenzoni , 2do Fiammetta Bonavera

 

Giovedì 16 novembre 2017


Colle del Prel (mt 1615) – Colla della Balma (mt 1883)
con ciaspole

Si è ritenuto opportuno variare il programma, considerata la particolare situazione di precoce innevamento.
La scelta della zona di Prato Nevoso è dovuta agli impianti di risalita ancora chiusi sino al 18/11.

Tempo totale di cammino A/R: 4,30 ore circa.

Dislivello totale: 268
mt circa 

Appuntamento: ore 7,00 presso parcheggio ACI V.le Brig. Partigiane

Percorso di avvicinamento: Autostrada ’A10 sino a Savona poi si prende autostrada A6 sino a Mondovì dove si esce e si prende superstrada per “Località sciistiche” raggiungendo Villanova Mondovì. Alla seconda rotonda si svolta a sinistra verso Prato Nevoso e Frabosa, raggiungendo poi Prato Nevoso.

Distanza A/R: Km 286, tempo di andata : 2,15 h

Costo auto A/R
€ 68,00. 

Percorso a piedi: Dal Colle del Prel (o dalla Conca del Verde) a seconda dell’innevamento ci si dirige verso la Colla della Balma  da dove si può anche proseguire verso i Laghi Brignola.

Colazione: è prevista  una pausa pranzo con polenta presso il Rifugio tavola calda “Il Rosso” previo conteggio dei partecipanti per cui si richiede una conferma in breve tempo per la prenotazione.

Coordinatori Logistici
: 1mo Mario Andreani  ; 2ndo Lino Mariotto.

Giovedì 9 novembre 2017

Anello della Tardia di Ponente (m 927)

Dislivello in salita: m. 627; ore di cammino totali: 5 circa

Appuntamento: ore 7:30 presso parcheggio davanti ACI Viale Brigate Partigiane

Avvicinamento: autostrada A12 da Genova Ovest sino all' uscita di Arenzano, si prosegue salendo verso ponente e svoltando poi a destra, e oltrepassato l' ospedale, si svolta a sinistra per salire in località Curlo (m. 300) dove si posteggiano le auto.

Costi automobilistici: km a/r: 80; spesa a/r auto: 20 Euro

Percorso a piedi: da Curlo si prosegue salendo per un breve tratto su asfalto e poi su sterrato (segnavia due bolli rossi) sino ad un bivio dove si lascia lo sterrato per salire a destra su sentiero lasciandolo poco dopo a un secondo bivio per proseguire in direzione opposta (segnavia lettera A rossa su tondo bianco).

Dopo diversi tornanti si arriva al riparo Scarpeggin (rubinetto acqua), si prosegue sino ad un altro bivio dove si prosegue su ripido sentiero sino al Passo Gavetta (m. 702 - segnavia lettera V bianca ).

Dal passo si lasciano i primi segnavia per salire a destra verso la Rocca dell' Erxo (m. 898 - segnavia tre bolli rossi) dove si incontra il riparo "Ai Belli Venti". Breve sosta. Si prosegue in cresta e con breve salita si arriva alla vetta del Monte Tardia di Ponennte.

Dalla vetta, su traccia di sentiero, (no segnavia) si scende al Passo della Gava (m. 752) e alla sottostante Ca' da Gava, riparo privato, sempre aperto, con fonte a pochi passi, dove si può comodamente mangiare.

Ritorno: lungo la sterrata sino a Curlo, salvo una breve scorciatoia tra due tornanti.

Coordinatori :1mo  Andrea Messina  ;2do Marcello Faita

Nota: i sentieri in salita verso il passo Gavetta a la Rocca dell'Erxo e quello in discesa al Passo della Gava sono stretti, ripidi e leggermente esposti.

 

Giovedì 26 ottobre  2017  gita ANNULLATA per lutto

Monte Castell'Ermo o Peso Grande (mt. 1092)

Tempo totale ore 5,30

Dislivello  730 mt circa

Appuntamento: ore 7,15 al parcheggio davanti all’ACI in Viale Brigate Partigiane

Percorso di avvicinamento: Autostrada A10 sino ad Albenga dove si esce e si prende la strada per Garessio.A Martinetto si gira a sinistra per iniziare la Strada Prov. SV14  Val Pennavaira sino a Nasino.

Percorso auto e costi: Costo a/r € 60,00 comprensivo di pedaggio – Km. 208  Tempo a/r h. 3,00

Percorso a piedi: Si parte dall'antico ponte in pietra appena sotto il paese di Nasino (335) nella media Val Pennavaira e, dopo averlo attraversato, si sale su asfalto alle case di Borgo (321). Si imbocca il sentiero segnato con un cerchio barrato rosso  che, dopo aver passato un corso d'acqua, sale a tornanti del bosco. Il sentiero si sposta poi sul versante settentrionale del Monte Cucco e, con un lungo traverso, sbuca su una pista forestale che conduce alla Colla d'Onzo (839) sullo spartiacque Pennavaira-Arroscia. Al colle si svolta a sinistra (da qui alla vetta segnavia  ) e si percorre una carrareccia fino a un'area picnic. Da qui una comoda mulattiera porta alla bella Chiesetta di San Calogero (1012) da dove è ben visibile la croce del Castell’Ermo. Infine il sentiero piega a nord-ovest ed in breve raggiunge la panoramica cima del Monte Castell'Ermo (1092).
Dall'estremità settentrionale della vetta è possibile ammirare (prestare attenzione) i sottostanti ed impressionanti torrioni di quello che viene chiamato “Il Circo du Barei”.

Colazione: al sacco

Coordinatori Logistici : 1° Mario Andreani  – 2° Angelo Terenzoni


Giovedì 19 ottobre 2017

Castagnata al Monte Reale (mt 902) da Minceto

Dislivello in salita: 300 m circa;

Ore di cammino totali: 4 circa

Appuntamento: 7:30 presso parcheggio  davanti allo  Stadio Luigi Ferraris  Genova Marassi.

Avvicinamento: Autostrada A7 da Genova Est; uscita Ronco Scrivia dove si prosegue per Minceto e si parcheggiano le auto.

Costi automobilistici: spesa a/r per auto: 20 €; ore andata in auto: 1h; km a/r : 72

Percorso a piedi: Da Minceto si prende il sentiero con segnavia due triangoli gialli che si seguono sino al Santuario/Rifugio in vetta al Monte Reale

Pranzo: al sacco.

Si consiglia di portare al seguito una dotazione personale di castagne che verranno abbrustolite sulla stufa all’interno del Rifugio in allegra compagnia.

Coordinatori : 1mo Emma Bisio , 2do Andrea Messina

Giovedì 12 ottobre 2017

Monti Cosfrone 1659 m e Ebro 1700 m (Val Borbera)

Dislivello in salita: 530 m circa;

Ore di cammino totali: 4 circa

Appuntamento: 7:30 presso parcheggio  davanti ACI Viale Brigate Partigiane.

Avvicinamento: Autostrada A7 uscita Vignole Borbera/Arquata poi a destra SP 140 fino a Cabella Ligure . All'ingresso del paese, prima di un piccolo ponte, si lascia la strada principale imboccando una ripida strada asfaltata che porta in 9 km a Pobbio Superiore dove si lasciano le auto (1132 m).

Costi automobilistici: km a/r 160, ore andata in auto 1:40,  spesa a/r per auto: 40 €.

Percorso a piedi: A Pobbio Superiore si sale su sterrata e superato un tornante si trascura una deviazione a destra. Si raggiunge la Fontana della Lubbia (1188) e più tardi il Colle Trappola (1289) . Qui si piega a destra trascurando due carrarecce sia verso sinistra che dritto. Si sale ripidamente e a 1375 circa si trascura una deviazione tenendo ancora verso destra, a 1420 si trova un incrocio dove si tiene ancora a destra traversando il versante meridionale del M. Roncasso. Si raggiunge una insellatura segnata come Sella del Roncasso (1525). Si prosegue in salita e si giunge in vetta a 1659 m.

Pranzo: al sacco

Coordinatori : 1mo Fiammetta Bonavera, 2do Alberto Dallari

 

Giovedì 5 Ottobre 2017

Casella (mt. 450) Montemaggio Vetta (mt. 981) Savignone (mt. 450)

Tempo di salita ore 2,30

Tempo totale ore 5,30

Dislivello 480 mt circa

Appuntamento: ore 8,00 nel posteggio antistante ACI Vle Brigate Partigiane

Percorso di avvicinamento: Autostrada A7 da Genova Ovest e uscita a Busalla. Si prosegue verso Casella lasciando alcune auto (in funzione del numero dei partecipanti) al Ponte di Savignone (parcheggio) . Le altre auto caricheranno tutti i partecipanti con sosta a Casella dove saranno recuperate al ritorno.

Costi automobilistici: (Km totali 62 costo € 16,00)

Percorso a piedi: Dal parcheggio a Casella si prende la via Fieschi in salita (segnavia due rombi gialli) che conduce al paese di Montemaggio e successivamente alla colonia (oggi in disuso) di stile razionale-fascista. Si prosegue per la vetta del Monte Maggio e si prosegue sempre con segnavia due rombi gialli, sino ad un bivio, e tralasciando il segnavia che porta a Crocefieschi, si prosegue con il segnavia due strisce gialle che conduce a Savignone. Si deve poi proseguire, attraverso il paese, per arrivare alla località Ponte di Savignone dove vengono caricati gli autisti per ritornare a Casella e, successivamente, recuperare il gruppo in attesa al Ponte.

Colazione: al sacco

Coordinatori Logistici1° Mario Andreani  2° Antonella Vaccari

 

 

Giovedì 28 settembre 2017

Monti Carevolo (1522 m) e Crociglia (1578 m) dal rifugio GAEP (1367 m)

Dislivello in salita: 400 m circa; ore di cammino totali: 4:30 circa

Appuntamento: 7:30 presso parcheggio Impianto Sportivo Sciorba (Via Adamoli).

Avvicinamento: SS 45 fino a Bargagli, poi sp Fontanabuona fino a Monleone, poi strada del Passo della Scoglina e sp della Val d'Aveto fino al passo del Tomarlo, poi passo dello Zovallo e deviazione per il rifugio GAEP dove si lasciano le auto (1367 m).

Distanza: a/r  km 160, ore andata in auto 2 :15

Costo: a/r per auto 32 €.

Percorso a piedi: Dal rifugio si imbocca il sentiero 013 e lo si segue fino all'incrocio col sentiero 001 (cancello di legno su lunga staccionata) si percorre questo sentiero tra pascoli e faggete e dopo aver incontrato un incrocio denominato bivio Cantone si arriva alla fonte Benedetta e, continuando, ad un altro bivio detto del Pian del Lupo. Da qui si prosegue dritto continuando sul sentiero 001 che con alcuni ripidi tornanti perviene alla vetta del Monte Carevolo (1552 m). Dalla cima si torna indietro ripercorrendo lo 001 fino all'incrocio con lo 013. E seguendo ancora lo 001 con deviazione non segnata si raggiunge la vetta del Monte Crociglia (1578 m) . Ritornati sullo 001 si prosegue incontrando lo 015 seguendo il quale si è in breve di ritorno al rifugio GAEP.

Pranzo: al sacco

Coordinatori : 1mo Angelo Terenzoni , 2do Giorgio Aquila

 

Giovedì 21 settembre 2017

Monte Legnà (m 1669) da Daglio

Dislivello in salita: 725 m circa

Ore di cammino: 2:40 andata e 1:30 per il ritorno

Appuntamento: 7:45 presso parcheggio ACI in Viale Brigate Partigiane

Avvicinamento: A7 fino a Vignole B./Arquata S. poi a destra verso Cabella Ligure, poi verso Carrega ed infine a sinistra per Daglio (m 944) dove si lasciano le auto.

Distanza: a/r km 144, ore andata in auto 1:30

Costo: a/r per auto comprensiva dei pedaggi: 36 €

Percorso a piedi: si prende una strada cementata che sale dietro all'abitato. Poi la si lascia a destra per una mulattiera. Si attraversa un rio e si arriva alla Fontana di Mezzo. Poi si ritorna sulla strada proveniente da Daglio che si segue a destra in salita. Si raggiunge un intaglio (1276 m) sulla cresta occidentale del Monte Porreio (vista sull'Antola). Si lascia la strada e si prende un sentiero sulla cresta a destra. Si sale dritti. Si prosegue sui versanti N e S del Porreio fino a quota 1540 circa. Si sale dritti per pendio erboso (versante O del Legnà) fino a quota 1658 poi con breve discesa e successiva risalita si giunge sulla cima del Legnà (1669 m).
Il ritorno avviene per la stessa strada.

Pranzo: al sacco

Coordinatori : 1mo Marcello Faita  , 2do G. Migliorero

 


 

Giovedì 14 settembre 2017

Rifugio Zanotti dalla strada del rifugio Talarico (mt 1700 circa)

Dislivello in salita :580 mt circa; in discesa 160 mt circa; ore di cammino :3 andata e 2 per il ritorno

Appuntamento: ore 6:30 presso parcheggio ACI in Viale Brigate Partigiane.

Avvicinamento: A 10 fino a Savona poi A6 e A33 fino a Cuneo, poi direzione Borgo San Dalmazzo e Vinadio fino a Pontebernardo. Da qui si sale su strada sterrata fino all'altezza del rifugio Talarico (mt1700 circa) dove si lasciano le auto.

Distanza e costo auto: km a/r 400, ore andata in auto 3, spesa per auto comprensiva dei pedaggi :106 €.

Per il ritorno occorre lasciare un'auto alla base del vallone del Piz in località Pian della Regina (Pietraporzio).

Percorso a piedi: dai pressi del rif. Talarico (mt 1700), si prosegue sulla mulattiera imboccando, verso S, il vallone di Scolettas , si supera un ripido pendio erboso con numerosi tornanti e si entra in una ampia conca presso il Gias di Scolettas (mt 1978), sempre verso S si percorre la conca fino al passo sottano della Scolettas (mt 2223) da qui si scende fino al Gias del Piz (mt 2065) e si risale poi al rifugio Zanotti (mt 2144)..

Il ritorno può essere effettuato per la stessa strada oppure per il vallone del Rio del Piz, in questo caso occorre lasciare un'auto alla base di questo vallone presso il Pian della Regina (Pietraporzio).

E' previsto che il gestore del rifugio possa ricondurre al Pian della Regina (Pietraporzio) un numero massimo di 8 soci.

Pranzo: al sacco

Il rientro a Genova è previsto verso le ore 20

Coordinatori : 1mo Emma Bisio , 2do Erhard Stoehr

Giovedì 13 luglio e venerdì 14 luglio 2017


Punta Marguareis (mt 2651) da Carnino superiore (mt 1397) con pernottamento al Rifugio Don Barbera (mt 2070)


Tempo di cammino primo giorno:
3 ore circa.
Tempo di cammino secondo giorno: 6,5 ore circa
Dislivello primo giorno : mt. +680 circa
Dislivello secondo giorno: mt +581, -1254

Appuntamento: ore 8 di giovedì 13 luglio presso parcheggio ACI V.le Brig. Partigiane
Percorso di avvicinamento: Autostrada A10 sino a Savona, poi A 6 sino a Ceva dove si esce e si prosegue per Garessio, Ormea e Ponte di Nava qui si svolta per Viozene e dopo aver superato il paese si prende la diramazione per Carnino Superiore dove si lasciano le auto.
Distanza A/R: Km 300, tempo di andata : 2,40h
Costo auto A/R: 76 €.

Percorso a piedi primo giorno: Lasciate le auto a Carnino superiore (mt 1397) il percorso inizia sotto la Chiesa (palina e segnavia bianco rosso). Seguendo il segnavia si attraversa il paese e poi si supera una zona boschiva e un rio e si raggiunge Pian Ciucchea. Si prosegue con un traverso e dopo alcuni bivi segnalati si giunge alla Gola della Chiusetta (mt 1815). Si prosegue per un pianoro e si sale verso le Selle di Carnino. Si passa a destra delle case e si prosegue per il Vallone dei Maestri, Si superano alcuni bivi segnalati, una selletta e una zona di pascolo e si giunge al Rifugio Don Barbera (mt 2070).
Colazione: al sacco; ma giungendo al rifugio verso le 14 sarà possibile, volendo, consumare un piatto caldo.
Pomeriggio libero con possibilità di brevi escursioni intorno al rifugio.
Costo cena, colazione e pernottamento: € 40,00 per Soci CAI in regola con la quota associativa

Percorso a piedi secondo giorno: (partenza ore 7 o 7:30) Dal rifugio si sale su una leggera traccia verso nord passando tra rocce biancastre levigate dai ghiacci e si transita vicino all'entrata di due grotte (Saracco e Volante) fino a raggiungere il vallone che porta al Colle della Gaina (mt 2357) Si prosegue sulla cresta meridionale del Marguareis fino a raggiungere la croce di vetta. (mt 2651).

Per il ritorno si percorre un itinerario diverso che non riporta al Don Barbera. Si scende sul versante erboso ad est in direzione di un valico dal quale si prosegue per un pendio ripido sino al pianoro di Piaggia Bella ove si vede il rifugio Saracco Volante (mt 2200). Si prosegue verso sud e passando vicino ad un torrione a fungo si scende per il Vallone delle Mestrelle per ricongiungersi con il sentiero che da Carnino sale al Don Barbera. 
Si prosegue fino alle auto.
Colazione: al sacco.(possibilità di confezionamento panini al rifugio su prenotazione)

Coordinatori Logistici : 1mo Erhard Stoehr , 2ndo Marcello Faita

 

Giovedì 6 luglio 2017


Anello della foresta delle Lame

Tempo totale di cammino A/R: 5 ore circa.
Dislivello totale: mt. 580

Appuntamento: ore 8,00 presso il parcheggio dell'impianto sportivo della Sciorba.

Percorso di avvicinamento: SS 45 fino a Bargagli, poi tunnel delle Ferriere e SP 225 della Fontanabuona fino a Cicagna-Monleone, poi a sinistra verso Favale di Malvaro e il passo della Scoglina percorrendo la SP 23. Poi a destra SP 56 fino a Parazzuolo e poi a sinistra per SP 586 verso Rezzoaglio e infine a destra per SP 654 verso il Lago delle Lame dove si parcheggiano le auto.

Distanza A/R: Km 130, tempo di andata: 1h30'.
Costo auto A/R: 26,00 €.

Percorso a piedi: dal Lago delle Lame (mt 1066) si procede a SO per il passo della Gonella(mt 1315) lungo un sentiero del Parco Naturale Regionale dell'Aveto indicato A2 , raggiunto il passo si incontra l'AVML che si prende a sinistra (E) seguendola fino al passo Prè de Lame (mt 1537) . Al passo si prosegue (ESE) verso il Poggio dell'Aiona o Poggio delle Lame (mt 1637). Da qui si gode della vista del Monte Aiona poco lontano. Si torna al Passo Prè de Lame e si prende ora verso NO il sentiero A2 che conduce di nuovo al lago.

Lungo il percorso, direttamente sul sentiero o con brevi deviazioni, si incontrano punti di interesse quali la pozza della polenta (acquitrino che si colora di giallo in particolari momenti), il re della foresta (faggio pluricentenario), il lago delle Asperelle (con deviazione lunga), la pietra della Fabizzara.

Colazione: al sacco (presso il Poggio delle Lame)

Coordinatori logistici : 1mo Angelo Terenzoni

Giovedì 29 giugno e venerdì 30 giugno 2017


Traversata dal Rifugio Mondovì Havis de Giorgio (mt. 1761) al Rifugio Piero Garelli (mt. 1970) con pernottamento al Rifugio Mondovì


Tempo totale di cammino A/R: 5,30
ore circa.
Dislivello totale: mt. 755mt. 500 ca salita e – 255 discesa al Garelli
Appuntamento: ore 14,3’0 di giovedì 29/6 presso parcheggio ACI V.le Brig. Partigiane
Percorso di avvicinamento: Autostrada A10 sino a Savona, poi A 6 sino a Mondovì dove si esce e si prosegue per Roccaforte Mondovì dove si gira a sinistra seguendo le indicazioni per Rastello ed il Rifugio Mondovì sino a Ponte Ciappa dove si lasciano le auto.

Distanza A/R: Km 300, tempo di andata : 2,30h

Costo auto A/R 60 €.

Percorso a piedi Lasciate le auto al Ponte Ciappa si inizia la Valle Ellero verso il Rifugio Mondovì dove si giunge in circa 1 h.

Il giorno successivo si inizia la salita in prossimità del Rifugio per salire a Porta Biecai e successivamente a Porta Sestrera (mt. 2225) tralasciando le indicazioni per il Lago delle Moie e la Colla del Pas. A Porta Sestrera si prende il sentiero verso il Rifugio Garelli.

Per il ritorno si percorre lo stesso itinerario per tornare al Rifugio Mondovì.

Colazione: al sacco.(possibilità di confezionamento panini  su prenotazione)
Costo cena, colazione e pernottamento: € 36,00 per Soci CAI in regola con la quota associativa

Coordinatori Logistici : 1mo Mario Andreani  ; 2ndo Lino Mariotto.


Giovedì 22 giugno 2017

da Rocca d’Aveto a Conca Tribolata e ritorno ad anello

0re totali: circa 3h 30' – Dislivello: mt 400 circa

Appuntamento: ore 7,30 presso il posteggio antistante la piscina della Sciorba, in Via Adamoli

Percorso di avvicinamento: statale 45 fino a Bargagli poi si prende il traforo delle Ferriere verso la val Fontanabuona fino a Monleone. Poi si devia verso il Passo della Scoglina e la provinciale della val d'Aveto sino a Rocca d'Aveto dove si lascia l'auto.

Percorso a piedi: Da Rocca d’Aveto si imbocca il sentiero A14 (Anelli del Parco) sino all’incrocio con il sentiero N° 103 in prossimità del Monte Bocco. Si prosegue sino alla Conca Tribolata e successivamente si ritorna per la prosecuzione dell’Anello 14 (A14) e il sentiero 103 A passando in prossimità del Monte Groppo Rosso. Si raggiunge il Rifugio ASTASS e si scende a Rocca d’Aveto

Costo Auto A/R : 40 €, Tempo andata: 2,15 ore

Pranzo: al sacco.

Coordinatori logistici: 1mo Giorgio Aquila,  2ndo Mario Andreani

Sabato 17 giugno 2017

Giro panoramico dei forti genovesi in compagnia dei Seniores di Bergamo

La gita della prossima settimana verrà svolta assieme con il Gruppo Seniores della Sezione di Bergamo, per questo essa non si svolgerà come al solito di giovedì ma di sabato.

Il programma dei nostri amici bergamaschi prevede un itinerario panoramico di visita delle fortificazioni genovesi con all'inizio l'utilizzo del trenino di Casella e conclusione nel centro storico della nostra città.

Pertanto ecco il programma della prossima gita:

dislivello in salita : 400 mt circa; ore di cammino 4,5 ore circa

Appuntamento: ore 8,15 presso la stazione di partenza del trenino di Casella.(Via Stazione di Casella 15, sopra Piazza Manin)

(per evitare l'obbligo di ritorno in questo punto e le spese di posteggio zona blu è consigliato l'utilizzo dei mezzi AMT).

Avvicinamento: treno fino a Campi (biglietto 3€)

Percorso a piedi: ripida salita da Campi (mt 370) al forte Diamante (mt 672) discesa e deviazione verso i forti Fratello Minore e Maggiore (mt 620). poi Via delle Baracche per forte Puin (mt 597) e forte Begato e deviazione per forte Sperone (mt 507), poi Porta Nord delle mura, forte Castellacio e promontorio del Righi (mt 278).

Qui la gita prevede diverse possibilità di prosecuzione la più interessante delle quali è probabilmente l'utilizzo della ristrutturata e avveniristica funicolare Zecca Righi per la discesa in centro (Piazza della Zecca).

Rientro alle auto (se usate): mezzi pubblici dalla Piazza della Zecca a Manin (oppure, a piedi, attraversamento delle due Gallerie , Piazza Corvetto, Via Assarotti Piazza Manin e scalette caratteristiche fino alle auto (circa 150 mt di risalita e 1,5 km di distanza)

Pranzo: al sacco ( il programma prevede l'utilizzo dell'area pic nic del Forte Castellaccio)

Coordinatori : 1mo Mario Andreani, 2do Marcello Faita

Giovedì 8 giugno 2017

Monte Mussiglione (mt.1942) dalla Colla di Casotto (mt. 1381)

 

Tempo totale di cammino A/R: 5,30 ore circa.

Dislivello totale: mt. 561

Appuntamento: ore 7,00 presso parcheggio ACI V.le Brig. Partigiane

Percorso di avvicinamento: Autostrada A10 sino a Savona, poi A 6 sino a Ceva dove si esce e si percorre la Valle Tanaro sino a Garessio; si svolta a dx per la Colla di Casotto dove si parcheggia.

Distanza A/R: Km 255, tempo di andata : 2,30h

Costo auto A/R 50,00 €. 
Percorso a piedi Poco prima del Colle di Casotto (m 1381) sul versante della Val Tanaro, dal piazzale presso la Baita dei Castori, parte verso sud una ripida carrareccia che, attraverso un bosco di faggi, giunge, a quota 1650 circa, sulla dorsale sudest del Monte Berlino, sopra la costa Bruciata, che divide Valdinferno dalla valle del rio Luvia. In basso (sudovest) è ben visibile il rifugio Savona che si può raggiungere per sentiero erboso in circa 20 minuti. Piegando a destra (nord) per spaziosi prati, si perviene alla sommità del Monte Berlino (m 1789 - ore 1,30 dalla partenza), sormontato da una vecchia costruzione degli impianti sciistici.
Dalla vetta, verso ovest, una mulattiera taglia la dorsale, si giunge ad una sella erbosa (m 1921 - ore 2,15 dalla partenza), dove sorge una piccola costruzione. Da questa insellatura, piegando a destra (nordovest) su deboli tracce di sentiero, si tocca in 15 minuti il Monte Mussiglione, con le due cime: Praietto (m 1942) e Becco di Mezzodì (m 1947).
Colazione: al sacco. 
Coordinatori Logistici : 1mo Mario Andreani ; 2ndo Lino Mariotto.

Giovedì 1 Giugno 2017

Monte Alfeo (mt. 1651) da Bertone


Tempo totale di cammino A/R: 5
ore circa.
Dislivello totale: 583 mt. ca

Appuntamento: ore 7,30 presso Piscine della Sciorba Via Adamoli

Percorso di avvicinamento: Si prende la SS 45 sino a Gorreto dove si prende la strada per Bertone (mt. 1078)

Distanza A/R: Km 124, tempo di andata : 2h

Costo auto A/R 12 €. 
Percorso a piedi
Entrati nell'abitato di Bertone si incontra un bivio e si gira a destra.Subito dopo si trova un altro bivio: qui si lascia a sinistra il segnavia "due triangoli gialli pieni", diretto al Monte Carmo, e si prosegue a destra sulla mulattiera segnalata con tre punti gialli e con la striscia bianca e rossa. La mulattiera sale dritta verso il Monte Alfèo tra campi abbandonati e muretti a secco, fino a quota 1251, dove si congiunge a un'altra mulattiera segnalata, proveniente da Ottone.

Si prosegue a sinistra fra boschetti e radure e, tagliando il fianco sud-ovest del Monte Alfèo, si entra in una bella faggeta. 
Giunti a un crocevia a quota 1380 circa, si abbandona la mulattiera principale per prendere a destra un sentiero che sale tra i faggi. 
Piegando a destra si esce dal bosco e si prosegue in diagonale sul pendio erboso, fino alla panoramica cresta sud del Monte Alfèo. 
Si continua lungo il crinale e in breve si guadagna la vetta (1651 m).

Colazione: al sacco.

Coordinatori Logistici : 1mo Mario Andreani; 2ndo Emma Bisio


Giovedì 25 Maggio 2017

Monte delle Figne (mt.1172) dal Passo degli Eremiti

Tempo totale di cammino A/R: 5 ore circa

Dislivello totale: 613 mt circa (297 fino al Passo della Dagliola e 316 sino al Monte Figne)

Appuntamento: ore 8 presso il parcheggio ACI in Viale Brigate Partigiane

Percorso di avvicinamento: Si prende l'A7 sino a Busalla, si va verso Borgo Fornari e si imbocca la strada della Castagnola per Voltaggio. Si prosegue poi per il Passo degli Eremiti dove si parcheggia.

Distanza A/R: Km 43,Tempo di andata: 1h

Costo auto A/R: 10 €

Percorso a piedi: Dal Passo degli Eremiti si imbocca il sentiero 401 per il M. Tobbio e si arriva in circa 1h al Passo della Dagliola dove, sulla sinistra, si prende il sentiero segnato con un quadrato giallo. Sbucati su una carrareccia si tiene la destra, giungendo in breve alla Cascina Carrosina. Superata l'abitazione il sentiero (da qui in avanti segnalato con due croci gialle) inizia a salire in maniera lieve ma costante sulla carrareccia. La strada carrabile termina nei pressi di un abbeveratoio per il bestiame, dove si trova l'imbocco del sentiero che sale in maniera decisa verso la vetta; attraversati pascoli e tratti rocciosi si arriva in cresta, dove si prosegue quasi in piano verso la vetta. Il percorso totale è di circa 9 Km.

Colazione: al sacco

Coordinatori Logistici: 1mo Mario Andreani; 2ndo Lino Mariotto

Giovedì 18 maggio 2017

Fontanarossa-Prati della Cavalla- Casa del Romano

Tempo totale di cammino A/R: 5 ore circa.
Dislivello totale: 680 mt circa (400 fino al Monte della Cavalla e 280 da Fascia alla Casa del Romano)
Appuntamento: ore 8 presso parcheggio dell'impianto sportivo della Sciorba.
Percorso di avvicinamento : si prende la strada statale 45 fino oltre Rovegno poi, al ponte sul Trebbia si prende a sinistra la provinciale verso Fontanarossa (mt 950) ove si lasciano le auto.
Distanza A/R : Km 100, tempo di andata : 1h 
Costo auto A/R 20 €. 
Percorso a piedi : Dalla Piazza della Chiesa, si imbocca a sinistra un sentiero segnato da una linea gialla, si raggiungono così i Prati della Cavalla ove, in questa stagione, si può ammirare la fioritura dei narcisi, si procede raggiungendo il Monte della Cavalla ( mt 1350). Si scende per il crinale sud e per la Costa del Fresco (passando nei pressi del paesino di Fascia (mt 1100) per risalire poi fino alla Casa del Romano (mt 1380) Si ritorna per lo stesso sentiero fino alla base della Costa del Fresco e poi si prende , a sinistra un sentiero segnato da una linea gialla che ci riporta a Fontanarossa.
Colazione : al sacco. 
Coordinatori Logistici : 1mo Angelo Terenzoni  ; 2ndo Giorgio Aquila

Giovedì 11 maggio 2017

da Vara Inferiore al Bric Damè (mt 1194) e alla Cima del Pozzo

Tempo totale di cammino A/R: 5
ore circa.
Dislivello totale: 500 mt circa
Appuntamento: ore 7:30 parcheggio Viale Brigate Partigiane davanti sede ACI. 
Percorso di avvicinamento
: A 26 con uscita a Masone poi SP456, poi SP73 e SP 40 fino a Vara Inferiore (mt 670) (passo del Turchino poi Passo del Faiallo e discesa a Vara Inferiore).
Distanza A/R : Km 114, tempo di andata : 1h e 10 min.
Costo auto A/R inclusi pedaggi: 28 €. 
Percorso a piedi : Dalla Piazza della Chiesa, seguendo il segnavia rombo giallo vuoto , si scende al Torrente Orba che si traversa su un ponte pedonale e, incrociando talvolta strade secondarie , si risale attraverso castagneti e faggeti, fino ai prati dello spartiacque, laddove si incontra (m.1160) l'Alta Via dei Monti Liguri. 
Qui una breve deviazione fuori traccia verso Ponente, conduce facilmente sulle rocce sommitali del Bric Damè sulla cui vetta (m.1194) c'è una bella Madonnina.

Ritorno :Si segue l'AVML verso est e si raggiunge Cima dal Pozzo (mt 1104) poi seguendo ancora l'AVML si giunge ad un bivio da cui parte, a sinistra, un sentiero segnato da un quadrato giallo che scende di nuovo a Vara Inferiore.

Colazione : al sacco.

Coordinatori Logistici : 1mo Giorgio Aquila ; 2ndo Alberto Dallari


Giovedì 4 maggio 2017

Anello del Monte Caucaso (mt 1245 ) dal Passo della Scoglina (mt 926)

Tempo totale di cammino A/R: 4 ore circa.
Dislivello in salita: 350 mt circa
Appuntamento: ore 8 presso il parcheggio dell'impianto sportivo della Sciorba. 
Percorso di avvicinamento
: Statale 45 fino a Bargagli poi traforo Bargagli Ferriere, SP 225 fino a Cicagna e poi a destra, SP 23 fino al Passo della Scoglina dove si lasciano le auto.
Distanza A/R : Km 88, tempo di andata : 1h .
Costo auto A/R : 18 €. 
Percorso a piedi : dal passo si prende a nord ovest un sentiero segnato da tre pallini rossi fino al Rio Acquapendente passando per le sorgenti del torrente Aveto. Poi si segue a destra un triangolo rosso e un rombo vuoto rosso fino alla vetta del Monte Caucaso.
Ritorno :Si segue a nord un sentiero segnato ancora da un triangolo rosso fino a Barbagelata (mt 1116) e poi a destra l'AVML fino al passo della Scoglina.
Colazione : al sacco. 
Coordinatori Logistici : 1mo Lino Mariotto ; 2ndo Gianfranco Migliorero

Giovedì 20 aprile 2017

dal Giogo di Toirano al Monte Carmo di Loano (mt 1389) e ritorno al Giogo

Tempo totale di cammino A/R: 5
ore circa.
Dislivello totale: 600 mt circa
Appuntamento: ore 7:30 parcheggio Viale Brigate Partigiane davanti sede ACI. 
Percorso di avvicinamento : A 10 con uscita a Borghetto Santo Spirito poi SP1SV. Si passa per Toirano e Carpe. Si lascia l'auto presso il Giogo di Toirano.(mt 807) mentre la strada prosegue per Bardineto.
Distanza A/R : Km 200, tempo di andata : 1h e 40 min.
Costo auto A/R inclusi pedaggi: 56 €. 
Percorso a piedi : si segue l'Alta Via dei Monti Liguri passando per il Bric Pagliarina (mt 1213) fino alla vetta del Monte Carmo.
Per il ritorno si prosegue in discesa seguendo l'AV segnata anche da un segnavia rombo giallo pieno che, passando per Serra di Giovo, incontra a sinistra una sterrata non segnata (nei pressi del Giogo di Giustinice). Si segue la sterrata fino a quando questa (quota 850) incontra di nuovo la mulattiera segnata con rombo giallo che si segue fino a C.Carretto, poi si prende a sinistra un percorso per MTB (segnavia T giallo) che ritorna al Giogo dui Toirano passando per C.Peratto.

Colazione : al sacco.

Coordinatori Logistici : 1mo Angelo Terenzoni  ; 2ndo Fiammetta Bonavera


Giovedì 13 aprile 2017

dal Passo Incisa al Monte Antola (mt 1597) o al Monte Buio (mt 1402)

Tempo totale A/R: per M. Buio ore 3 circa, per M. Antola 6,5 ore circa.
Dislivello totale: 300 mt per Buio e 700 mt per Antola.
Appuntamento: ore 7:30 parcheggio Viale Brigate Partigiane davanti sede ACI. 
Percorso di avvicinamento : A 7 con uscita a Busalla poi SP 9 fino a Crocefieschi e da qui verso sud seguendo le indicazioni per Alpe si passa, a destra per un bosco e, trascurando la deviazione della Crocetta, si prende ancora a destra e si arriva al Passo Incisa (mt 1070). Si lasciano le auto in uno spiazzo percorrendo 200 mt circa della strada sterrata che confliusce a destra del passo (primi segnavia per Antola).
Distanza A/R : Km 96, tempo di andata : 1h e 15 min.
Costo auto A/R inclusi pedaggi: 24 €. 
Percorso a piedi : si segue il segnavia due barre gialle orizzontali : Passo dell'Incisa - Pendici M. Alpisella (M. Alpixella) - Pendici Sud M. Riondo (Rinudo) - Pendici Sud M. Buio - (qui deviazione a sinistra per il Monte Buio) Prato del Prete - Colle del Buio - Casotto di Tonno - Pendici Ovest M. Antola - Case Antola - M. Antola (mt 1597).

Ritorno : per la stessa strada

Colazione : al sacco. (Il rifugio Parco Antola in questa stagione è aperto solo nei fine settimana).

Coordinatori Logistici : 1mo Giorgio Aquila; 2ndo Emma Bisio


Giovedì 6 aprile 2017

dal Ponte del Nespolo al Monte Tobbio 

Tempo totale ore 5,5 circa- Dislivello totale 600 mt circa
Appuntamento : ore 7:30 parcheggio Viale Brigate Partigiane davanti sede ACI . 
Percorso di avvicinamento : A 7 con uscita a Bolzaneto poi Campomorone, San Martino di Paravanico, Praglia poi SP 165 per il Sacrario della Benedicta e Ponte Nespolo. Si lasciano le auto in un piazzale nelle vicinanze del ponte.(mt 510)-
Distanza : Km 88 a/r, tempo di andata : 1h e 15 min.   Costo auto A/R inclusi pedaggi: 20 €.

Percorso a piedi : si raggiunge l'area attrezzata detta Baita del Gorzente e si prende un sentiero con segnavia due rombi gialli. Si sale rapidamente e si raggiunge una sterrata che passa per Cascina Nespolo . Si prosegue tra castagni secolari raggiungendo i ruderi della Cascina Tobbio e fino al passo della Dagliola (mt 854). Da qui a sinistra (est, segnavia un quadrato giallo) si sale fino alla chiesetta situata sulla cima del Monte Tobbio (mt 1092). 
Ritorno: per la stessa strada 
Colazione : al sacco. 
Coordinatori Logistici : 1mo Giorgio Aquila; 2ndo Andrea Messina

Giovedì 30 marzo 2017

dal Sestri Ponente al Monte Gazzo (421 mt)

Tempo totale ore 2 circa- Dislivello totale 350 mt circa

Appuntamento : ore 7:45 presso l'atrio della biglietteria della stazione Brignole  
Percorso di avvicinamento : treno fino a Sestri Ponente (7:56, 8:04) poi autobus 159 fino a Via Domenico Oliva (fermata Oliva 2 – Aquileia, 70 mt)

Tempo di andata : 40 min circa incluso il bus.

Percorso a piedi : si segue via Oliva fino a superare la ferrovia Ge Ovada (passaggio a livello) e si raggiunge uno spiazzo a quota 75 mt. Si prende la creusa di destra seguendo il segnavia cerchio rosso sbarrato, si superano le ultime case e si supera una scala metallica, si prende a destra un sentiero quasi piano che poi sale ripido con numerose svolte. Più in alto a quota 275 il sentiero si muta in pista che si inerpica sopra le cave che hanno progressivamente eroso il monte . La pista ripida e sconnessa sale tra due recinzioni su rocce a picco sulle cave sottostanti. Più in alto si si incontra il sentiero che sale al santuario della Madonna del Monte Gazzo.

Ritorno: per la stessa strada

Colazione : si programma di ritornare a casa entro l'ora di pranzo. 
Coordinatori Logistici : 1mo Marcello Faita; 2ndo Fiammetta Bonavera

Giovedì 16 marzo 2017

da Sciarborasca al Monte Sciguelo

Tempo totale ore 6 circa- Dislivello totale 770 mt circa
Appuntamento :ore 7:30 davanti ACI Viale Brigate Partigiane .

Percorso di avvicinamento : A10 con uscita ad Arenzano. Poi ci si dirige sulla SS1 verso Cogoleto e la si abbandona sulla Colletta imboccando la SP78 fino a Sciarborasca dove si lasciano le auto in località Nascia. Km 78 a/r, tempo di andata : 45 min.
Costo auto A/R inclusi pedaggi :20 €. 
Percorso a piedi : si segue il segnavia "quadrato rosso", salendo lungo una sterrata e ignorando due successivi bivi. Poi mulattiera selciata e si transita presso la parte alta dei "Torrioni di Sciarborasca", usati come palestre di roccia. La mulattiera prosegue in salita, supera la fonte "Montebello" quindi una deviazione a dx per il vallone del Rio Scorza, e poi si trascura il bivio che conduce al M.te Rama. Si prosegue diritti su pianoro erboso, si supera un piccolo rio , dopodichè si giunge ad un bivio dove si lascia il segnavia "quadrato rosso" (diretto a Pratorotondo) per prendere un sentiero (segnavia tre bolli rossi) che si inoltra in un bosco di faggi. 
Si sbuca sull'ampia strada sterrata Faie-Pratorotondo. Si va brevemente a sinistra sino ad individuare il sentierino che, tra erba e roccette, porta con ulteriore breve salita alla sommità del M.te Sciguelo (1103m).
Ritorno: sono possibili diversi anelli da decidere sul posto anche in relazione al tipo di colazione scelta.(sacco o trattoria).
Colazione : al sacco oppure presso la trattoria Prariondo.
Coordinatori Logistici : 1mo Lino Mariotto; 2ndo Giorgio Aquila

Giovedì 9 marzo 2017

da Ceriale al Monte Acuto

Tempo totale ore 6 circa- Dislivello totale 790 mt circa

Appuntamento :ore 7:30 nell'atrio della stazione Brignole. 
Percorso di avvicinamento : partenza treno ore 7:45 con arrivo a Ceriale alle 9:33 cambio a Savona. Costo biglietto sola andata 7,9 €. 

Percorso a piedi : Si raggiunge il cimitero di Ceriale e si segue il segnavia (quadrato rosso vuoto) salendo su un sentiero che diventa presto panoramicissimo. Si raggiunge la vetta del monte Croce (541mt) in due ore circa (qui si potranno fermare coloro che si sentissero stanchi), poi si prosegue scendendo ad un colletto (478 mt) per poi risalire fino al Monte Acuto a quota 741.

Ritorno: per la stessa strada fino alla stazione di Ceriale. Treni:14:35 un cambio a Savona. 7,9 €, 15:34 2 cambi 15,6 €, 16:35 cambio a Savona 7,9 €.

Colazione : al sacco.

Coordinatori Logistici : 1mo Andrea Messina; 2ndo Marcello Faita

Giovedì 2 marzo 2017

Sentiero dei Castellani

Tempo totale ore 3 circa- Dislivello totale 150 mt circa

Appuntamento: ore 8 in Viale Brigate Partigiane presso il parcheggio davanti ACI 
Percorso di avvicinamento: Autostrada A7 uscita a Busalla poi SP9 per Crocefieschi e Vobbia poi deviazione verso la frazione Torre. Si lascia l'auto in uno slargo sulla provinciale ad alcuni metri dalla deviazione per Torre.
Costi automobilistici A/R : 21 € 
Percorso a piedi: Il Sentiero è bene segnalato a cura dell'Ente Parco Antola e ricostruisce la storia e le tradizioni della gente della valle riscoprendo emergenze ambientali di buon pregio e interesse naturalistico. Il percorso si trova tutto all'interno del Parco e si snoda lungo il canyon del torrente Vobbia fra calcari e conglomerati mostrando tracce delle antiche produzioni di carbone di legna e dell'utilizzo del castagno. Seguendo i cartelli indicatori si giunge in circa 1,5 ore al Castello della Pietra. 
E' prevista una visita guidata all'interno del castello al costo di 5€ a persona con inizio tra le 11:30 e le 12. La visita durerà circa un'ora. 
Colazione
: al sacco.
Coordinatori Logistici : 1mo Emma Bisio e 2ndo Marcello Faita

Giovedì 23 febbraio 2017

Frabosa Soprana Colle del Prel (mt 1615) con ciaspole

Tempo di salita ore 3,00-Tempo totale ore 5,00- Dislivello 650 mt circa

Appuntamento: ore 7,30 nel posteggio antistante ACI viale Brigate Partigiane

Percorso di avvicinamento: Autostrada A10 e a Savona si prende l’Autostrada A6 sino a Mondovì dove si esce e si imbocca la superstrada per le località sciistiche. A Villanova si prende a sinistra dalla rotonda prima del paese, per Frabosa Sottana e dopo tale località, a sinistra per Frabosa Soprana, dove si parcheggia in località Frabosa Nuova.

Percorso a piedi: Dal parcheggio si inizia la salita su una antica strada che porta alla Cappella Balma attraverso il Colle del Prel..Si procede nel bosco con vista sulla Val Corsaglia finché  non si incontra sulla destra una biforcazione che porta alla località Burrino, che è la partenza della seggiovia del Monte Malanotte e dove si trova una tavola calda con possibilità di un pasto caldo, dopo l’escursione.

Costi automobilistici: Andata e ritorno € 44,00

Colazione: al sacco o eventuale pasto alla località Burrino.(prezzo concordato € 10,00 prenotando ai Coordinatori al momento dell’adesione alla gita)

Coordinatori Logistici: 1mo Lino Mariotto  – 2ndo Mauro Piccaluga

Giovedi’ 16 febbraio 2017

Levanto – Punta Mesco - Levanto

Ore totali: circa 5; Dislivello: 400 m circa

Appuntamento: Atrio biglietteria Stazione Brignole ore 8:00

Percorso di avvicinamento: Genova – Levanto con treno ;  partenza alle 8:25 e arrivo a Levanto  alle 10:14,

Percorso a piedi:  dalla stazione di Levanto si scende sulla passeggiata a mare e si prende Salita san Giorgio. Si sale fino alla piazza antistante il Castello proseguendo fino ad una casa con lapide in ricordo degli esperimenti di G. Marconi. Si segue il sentiero n 1 (segnavia  bande rossa e bianca). Si raggiunge la strada carrozzabile asfaltata e la si percorre per 500 mt fino all'albergo la Giada del Mesco. Qui si prende un sentiero che porta ad alcune case. Per salite, scalinate e discese si giunge a Punta Mesco. Qui si sceglie tra i diversi possibili itinerari di ritorno verso Levanto.

Colazione : al sacco

Percorso di ritorno:  possibili treni regionali alle 14.11 e alle 16.11  ed eventualmente un intercity alle 15:02

Coordinatori logistici : 1mo Lino Mariotto - 2ndo Rodolfo Zecchini

Giovedì 9 febbraio  2017

Spotorno Noli Finalmarina

Tempo totale ore 5,00- Dislivello 350 mt circa

Appuntamento: ore 7,15 atrio biglietteria Stazione Brignole

Percorso di avvicinamento: Treno per Spotorno  alle ore 7,37 con arrivo a Spotorno alle 8,36..

Percorso a piedi: Da Spotorno a Noli su sentiero di cornice con segno giallo. In fondo a Noli si prende il sentiero del Pellegrino contraddistinto da una conchiglia il quale conduce a Capo Noli. Indi strada sterrata sull’Altipiano delle Manie, senza segnavia e si perviene alla Cappella di San Giacomo. Da lì tratto asfaltato seguito da sentiero con triangolo rosso vuoto, il quale conduce a Finalpia, da cui su strada urbana, a Finalmarina.

Costi ferroviari .Andata e ritorno ca  € 13,00 (I treni per il ritorno sono alle 15,14 e alle 17,14)

Colazione: al sacco

Coordinatori Logistici : 1mo Angelo Terenzoni – 2ndo Erhard Sthoer


Giovedì 26 gennaio  2017

Artesina Cima Durand (mt 2092) con ciaspole

Tempo di salita ore 2,00-Tempo totale ore 4,00- Dislivello  400 mt circa

Appuntamento: ore 7,00 nel posteggio antistante ACI   Vle Brigate Partigiane

Percorso di avvicinamento: Autostrada A10 e a Savona si prende l’Autostrada A6 sino a Mondovì dove si esce e si imbocca la superstrada per le località sciistiche. A Villanova si prende dalla rotonda in prima del paese a sinistra per Frabosa Sottana e poi a destra per Artesina e Prato Nevoso. Al bivio presso un ponte a destra per Artesina.

Percorso a piedi: Dal parcheggio  si prende la seggiovia che ci porterà nei pressi di un posto di ristoro  e tavola calda a quota mt. ca 1700. Da lì si prende la salita verso  Cima Durand.

Costi automobilistici: .Andata e ritorno € 48,00

Colazione: al sacco

Coordinatori Logistici : 1mo  Lino Mariotto – 2nd Livio Cesarini